“Pillole” Umbria-Marche #4_2019

Feb 10, 2019 by gef in  Uncategorized

Viadotto E45: pm, ok riapertura ma limiti. Divieto mezzi sopra 3,5 t e velocità non più di 50 km/h
Per la procura di Arezzo può riaprire al traffico il viadotto Puleto dell’E45, nel comune di Pieve Santo Stefano, ma solo per i mezzi con peso entro le 3,5 tonnellate e con un limite di velocità di 50 km/h. Chiesto inoltre l’immediato inizio dei lavori da parte di Anas. E’ quanto prevede il provvedimento del procuratore di Arezzo Roberto Rossi notificato oggi ad Anas. La situazione per i periti del pm resta grave ma con alcuni accorgimenti la strada può essere riaperta, una volta terminata la segnaletica e con lavori in corso. La tempistica sarà ora stabilita da Anas.

Nuova fermata all’Ast di Terni
Nuova fermata all’Ast di Terni (vedi i dati sintetici di bilancio su Annuario Economico delle Marche) a causa di un “limitato budget produttivo”: è quanto ha comunicato oggi la direzione del personale dell’acciaieria alle rsu di stabilimento. Lo stop della produzione è previsto a ridosso della giornata festiva di San Valentino, patrono della città, e riguarderà in modo complessivo tutto il sito. Tutto il personale interessato, in assenza di ferie, sarà coperto da cassa integrazione guadagni ordinaria.

Whirlpool, terzo riconoscimento come Top Employer Italia
Whirlpool EMEA (Europa, Medio Oriente e Africa) ha ricevuto, per il terzo anno consecutivo, il prestigioso riconoscimento come Top Employer Italia e, per il secondo anno consecutivo, come Top Employer Europa, essendo stata certificata dal Top Employer Institute in sei Paesi (Italia, Francia, Polonia, Russia, Sud Africa e Regno Unito). La certificazione riconosce l’impegno di Whirlpool (vedi bilanci e report su IoValuto.it) nel realizzare progetti strategici volti a creare un ambiente che responsabilizza e sviluppa le competenze dei propri dipendenti.

Seminari Fondazione Merloni per bilanci dei Comuni
Formare dirigenti e tecnici dei 229 Comuni marchigiani alla corretta lettura e redazione del bilancio economico-patrimoniale che, in base alle nuove norme, le amministrazioni dovranno redigere oltre a quello finanziario. E’ l’obiettivo di 22 seminari (11 per amministratori e 11 per il personale amministrativo) in dieci città, previsti dal protocollo d’intesa siglato ad Ancona da Anci Marche, con il presidente Maurizio Mangialardi, e dalla Fondazione Aristide Merloni, rappresentata dal presidente Francesco Merloni.

Si rafforzano i centri per l’impiego in Umbria
L’Agenzia regionale per le politiche attive del lavoro, Arpal, al fine di rispondere ancor meglio alle esigenze dei disoccupati e delle imprese umbre, ha attuato un ulteriore piano di rafforzamento del personale addetto ai servizi di front office dei Centri per l’impiego. Lo rende noto il vice presidente della Regione, con delega al Lavoro, Fabio Paparelli.

ASDP Mar Adriatico, presentati due bandi
Sono due i raggruppamenti temporanei di impresa che hanno presentato domanda e sono stati ammessi a partecipare al bando di gara europeo per la redazione del Piano regolatore di sistema portuale. Il Piano traccerà il disegno del futuro dei sei porti dell’Autorità di sistema portuale del mare Adriatico centrale, Ancona-Falconara Marittima, Pesaro, San Benedetto del Tronto nelle Marche, Pescara e Ortona in Abruzzo.

Aeroporto di Perugia, da aprile nuovo assetto degli spazi: ecco cosa cambia
Sarà operativo a partire dal primo aprile il nuovo assetto degli spazi interni all’aeroporto di Perugia. Il piano prevede l’installazione, alla destra dei banchi per il check-in, della zona di controllo dei passeggeri, superata la quale i viaggiatori potranno entrare nella cosiddetta «area sterile», dove si troveranno le due sale d’attesa (al momento ne esiste soltanto una) e i tre gate.

Collestrada, petizione per dire no all’ampliamento del centro commerciale
«Conseguenze devastanti» per il tessuto economico-sociale della zona e ricadute anche dal punto di vista ambientale. Dopo l’abbandono di Ikea (vedi report estero su iovaluto.it), il Comitato per la tutela del territorio di Collestrada lancia una petizione con cui chiede, all’amministrazione comunale, «di non procedere ad aumenti di volumetria come previsto dal progetto di ampliamento del polo commerciale, ma di progettare la realizzazione di un piano di recupero di vasto respiro teso alla riqualificazione dell’intera area attraverso la valorizzazione dei beni naturali, storici e culturali».

_____________________________________________________________________________________________________

Maggiori informazioni sull’ Annuario Economico Umbria-Marche 2019-2020

Programma 2019 Forum ESG89

L’articolo “Pillole” Umbria-Marche #4_2019 proviene da CUORECONOMICO.

Source: MEDIAPRESS CE
“Pillole” Umbria-Marche #4_2019

Formazione: tante offerte, ma quale efficacia?

Nov 07, 2018

C’è modo e modo di fare formazione, ma il percorso è fondamentale

Si moltiplicano le offerte formative per professionisti, dipendenti, neolaureati, neodiplomati, manager e imprenditori; enti bilaterali, istituzioni, enti locali e imprese private propongono un’offerta formativa spesso valida, ma ciò che va valutato è la concreta utilità per il singolo fruitore.

Non esiste una formazione valida per tutti, un passepartout: i percorsi vanno studiati tenendo in considerazione le peculiarità del settore produttivo, le mansioni di partenza e quelle di arrivo, le competenze iniziali e l’obiettivo che ci si prefigge.

Un chiaro ed aggiornato percorso formativo non è solo un accrescimento per i dipendenti ed un incremento del fatturato nel medio termine, ma anche un importante fattore di brand reputation per attirare talenti verso l’impresa.

Infatti, nella scelta tra più opportunità di impiego, nessun valido professionista valuta soltanto l’offerta economica; per i collaboratori portati all’accrescimento personale ed all’impegno in azienda si rivela determinante la possibilità di crescita professionale.

Va da sé che una società con percorsi formativi inadeguati o assenti non potrà mai attirare o trattenere collaboratori di medio e alto livello.

L’adeguatezza di un percorso formativo dipende da svariati fattori, tra i quali si possono ricordare:

-analisi preliminare delle peculiarità aziendali legate a settore merceologico, dimensioni, zona geografica, modalità operative;

-valutazione livello di partenza del personale da formare;

-valutazione adeguatezza rispetto agli obiettivi prefissati;

-contemperamento delle ore di formazione con le esigenze produttive ed organizzative dell’azienda;

-presentazione di un programma coerente con i punti precedenti.

La Business Sales Academy ha come mission la crescita delle PMI, per questo motivo seleziona i migliori formatori nazionali provenienti dal mondo dell’impresa e analizza le reali esigenze delle singole aziende al fine di offrire il percorso formativo ottimale per raggiungere gli obiettivi prefissati.

La Business Sales Academy non si ferma con l’arrivo dell’estate e propone tre nuovi appuntamenti formativi: l’11, il 18 ed il 25 luglio presso la sede BSA altri tre Free Smart Day incentrati sull’assertività nel management e sul marketing.

Per maggiori informazioni è possibile compilare il modulo online o contattare direttamente i professionisti della Business Sales Academy

L’articolo Formazione: tante offerte, ma quale efficacia? proviene da CUORECONOMICO.

Source: MEDIAPRESS CE
Formazione: tante offerte, ma quale efficacia?

Glocal Economic Forum ESG89 – Perugia 2018: dalla ConferenzaStampa a Foligno le prime impressioni sulla tre giorni incentrata su “la società, l’economia, il valore dei territori”

Gen 01, 1970

La Conferenza Stampa di presentazione del Glocal Economic Forum ESG89 – Perugia 2018 dell’11,12 e 13 ottobre ha portato l’attenzione dei numerosi presenti sull’importanza di discutere del rilancio del sistema economico di Umbria e Marche attraverso un evento unico.

L’incontro è stato presieduto dal CEO di ESG89 Group, Giovanni Giorgetti, insieme a Paolo Bazzica, Presidente della Sezione Territoriale di Foligno di Confindustria Umbria, Gianluca Pesarini, Presidente Confindustria Macerata e Nando Mismetti, Sindaco di Foligno e Presidente della Provincia di Perugia.

«La comunità e le piccole e medie imprese – ha dichiarato Mismetti – non possono avanzare senza adeguati servizi. Nel programma del Glocal Economic Forum ESG89 – Perugia 2018 c’è l’intenzione di trovare elementi di omogeneità senza dover tenere conto dei confini regionali: l’evento fotografa il presente e il futuro di tutti noi».

D’accordo con il Sindaco di Foligno il Presidente di Confindustria Macerata, Gianluca Pesarini: «Il Glocal Economic Forum ESG89 di ottobre ci deve far focalizzare sul rilancio del sistema economico e sociale. Oggi più che mai è necessario sviluppare la cultura nell’impresa: se ci rinforziamo a vicenda, ci sarà sicuramente una crescita, ma per farci sentire dobbiamo avere una voce comune, essere coesi per finalizzare obiettivi comuni».

Lo stesso sentiment è stato espresso da Paolo Bazzica (Bazzica Group), Presidente della Sezione Territoriale di Foligno di Confindustria Umbria.  «L’iniziativa di ESG89 Group è non solo intelligente, ma riterrei anche opportuna. Il progetto è quello di unificarci, non solo negli interessi, ma soprattutto nei valori».

ESG89 Group ha ormai trent’anni di esperienza nel settore economico-finanziario. L’azienda ha costruito delle solide basi per portare la comunicazione tra le imprese ad un livello superiore, grazie al proprio know-how applicato per promuovere la conoscenza e la crescita del settore.

Hashtag di riferimento #GlocalForum2018

Programma completo GLOCAL ECONOMIC FORUM ESG89

 

L’articolo Glocal Economic Forum ESG89 – Perugia 2018: dalla ConferenzaStampa a Foligno le prime impressioni sulla tre giorni incentrata su “la società, l’economia, il valore dei territori” proviene da CUORECONOMICO.

Source: MEDIAPRESS CE
Glocal Economic Forum ESG89 – Perugia 2018: dalla ConferenzaStampa a Foligno le prime impressioni sulla tre giorni incentrata su “la società, l’economia, il valore dei territori”

Situazione del Paese, la fiducia degl italiani è alle stelle

Gen 01, 1970

Osservatorio Findomestic di giugno: rispetto ad un anno fa le intenzioni di acquisto sono in forte ascesa, nonostante la lieve flessione dell’ultimo mese (ad eccezione di viaggi e telefonia, che continuano a crescere)

 

Migliora nettamente la fiducia degli italiani sia nei confronti del Paese che rispetto alla situazione personale, ma le intenzioni d’acquisto fanno registrare una lieve flessione rispetto al mese precedente: sono in chiaroscuro i numeri dell’Osservatorio mensile Findomestic di giugno che, comunque, delineano una tendenza in decisa crescita nella propensione alla spesa in raffronto allo scorso anno.

 

SENTIMENT

Dopo una lunga fase di sfiducia, nell’ultimo mese, è tornato a crescere il livello di soddisfazione dei cittadini italiani: +0,7% per la situazione del Paese e + 0,2% per la condizione economica personale. Un effetto della stabilità politica percepita dopo l’insediamento del nuovo Governo. La variazione è positiva sia a livello congiunturale (su base mensile) che tendenziale (su base annua).

VEICOLI

A giugno l’andamento del comparto ‘veicoli’ è invariato rispetto al mese precedente. Stabili le intenzioni d’acquisto di motocicli e scooter, in leggero decremento quelle di auto usate (-0,2%) e in lieve risalita quelle di auto nuove (+0,2% con una spesa media prevista di 19.496 euro). Si registra invece una crescita, per tutte le voci, rispetto allo stesso periodo di un anno fa.

CASA

Andamento altalenante per il comparto ‘casa’ nel mese di giugno. Segno negativo rispetto al mese precedente per le intenzioni di acquisto di mobili (-1% con una spesa media prevista di 2.659 euro), ristrutturazioni (-0,6%) e nuove abitazioni (-0,8%). Molto buona, comunque, risulta la performance del settore rispetto a un anno fa: la crescita è trainata soprattutto dai mobili (+4,5%) e dalle ristrutturazioni (+3,9%).

HI-TECH

Anche il comparto ‘informatica, telefonia e fotografia’ a giugno registra un segno negativo a livello congiunturale, fatta eccezione per la telefonia: la ‘voglia’ di smartphone cresce dello 0,3%. Rispetto a un anno fa, il comparto è invece in crescita: aumentano soprattutto le intenzioni di acquisto di telefoni (3,9%) e pc/accessori (+2,2%); più contenuta la crescita di tablet (+0,9%) e fotocamere/videocamere (+0,4%).

ELETTRODOMESTICI

Rispetto allo scorso mese di maggio, a giugno calano le intenzioni di acquisto degli elettrodomestici, in particolare dei piccoli elettrodomestici (-1,6%). A livello tendenziale il comparto è in forte crescita: +3,9% per i piccoli elettrodomestici, +2,3% per l’elettronica di consumo e +2,8% per i grandi elettrodomestici.

EFFICIENZA ENERGETICA

Il comparto ‘efficienza energetica’ fa registrare segno negativo rispetto allo scorso mese di maggio in particolare per infissi/serramenti (-0,6%) e per stufe e caldaie a pellet (-0,6%). Anche in questo caso, a livello tendenziale il trend è positivo soprattutto per infissi/serramenti (+1,2%) e impianti solari termici (+1,2%).

TEMPO LIBERO

A giugno continua l’andamento positivo del comparto ‘tempo libero’ sia su base congiunturale che tendenziale trainato ancora una volta dalla voce ‘viaggi e vacanze’, con le intenzioni di acquisto in crescita dello 0,5% rispetto a maggio e del 4% in raffronto a un anno fa. La spesa media prevista per i viaggi è di 1.461 euro pro capite. Si registra una buona performance anche del ‘fai da te’: +0,2% nell’ultimo mese e +2,4% rispetto a dodici mesi fa.

L’articolo Situazione del Paese, la fiducia degl italiani è alle stelle proviene da CUORECONOMICO.

Source: MEDIAPRESS CE
Situazione del Paese, la fiducia degl italiani è alle stelle

Leave a Comment