Glocal Economic Forum ESG89 – Perugia 2018 : la presentazione del programma nella conferenza stampa a Palazzo Trinci a Foligno

«Foligno cerniera tra Umbria e Marche per cogliere insieme le opportunità che verranno messe in luce dal Glocal Economic Forum ESG89 – Perugia 2018»

Le parole di Paolo Bazzica (Presidente della Sezione Territoriale di Foligno di Confindustria Umbria) individuano per Foligno un ruolo chiave per il Bilaterale Umbria – Marche del Glocal Economic Forum ESG89 – Perugia 2018.

Il 12 settembre alle ore 17.30, nella cornice di Palazzo Trinci nel centro di Foligno, Giovanni Giorgetti – CEO di ESG89 Group e ideatore della kermesse – discuterà dell’imminente Glocal Economic Forum ESG89 – Perugia 2018 e della sua unicità nel panorama degli incontri economici del Centro Italia con Paolo Bazzica (Bazzica Group), Gianluca Pesarini (Presidente Confindustria Macerata) e Nando Mismetti (Sindaco di Foligno e Presidente della Provincia di Perugia).

La società, l’economia, il valore dei territori: questo il tema della tre giorni perugina in programma dall’11 al 13 ottobre prossimi.

Durante la conferenza stampa si parlerà anche del ruolo di Foligno che, come afferma il Sindaco Nando Mismetti, si trova «in posizione privilegiata sulla scia delle nuove infrastrutture che aprono opportunità di sinergie ». Per Mismetti è necessario guardare avanti, insieme alle Marche, per quanto riguarda turismo e sviluppo economico.

«Forte è l’impegno per rilanciare le aree del cratere, per andare oltre la ricostruzione e per portare sviluppo economico. Bisogna sì pensare a ricostruire – afferma il Presidente di Confindustria Macerata Gianluca Pesarini – ma anche a creare lavoro e opportunità; pensiero coerente con il tema del Glocal Economic Forum ESG89 – Perugia 2018».

Andrea Cardoni, docente presso l’Università di Perugia, invita le due regioni all’integrazione delle conoscenze tra le imprese dei nostri territori. «La forza imprenditoriale delle nostre imprese – ha dichiarato Cardoni –  si sta affievolendo senza una adeguata managerialità. Integrare cultura imprenditoriale e manageriale, tuttavia, non è affatto facile. Il  tema strategico da affrontare non riguarda il se, ma il come realizzare questa integrazione».

Fondamentale per la realizzazione di tale scopo è sviluppare delle connessioni efficaci: questo il pensiero di Luca Ferrucci (Università di Perugia) secondo il quale «Umbria e Marche sono geograficamente e storicamente realtà “vicine”, ma soprattutto possono costituire un’area di grandi potenzialità, in termini sociali, culturali ed economici, grazie al potenziamento di connessioni non solo di infrastrutture fisiche, ma anche di altra natura, quali le connessioni, economiche e turistiche».

Cos’è il Glocal Economic Forum ESG89 – Perugia 2018?

Nella cornice di un’economia nazionale che – unico caso tra i Paesi del G7 – vede rallentare la crescita del PIL (+0,2% nel secondo trimestre 2018, dati OCSE), operano imprenditori e manager che fanno la differenza in condizioni estremamente svantaggiose.
Loro sono i protagonisti del Glocal Economic Forum ESG89 – Perugia 2018, organizzato da ESG89 Group, che si terrà a Perugia dall’11 al 13 ottobre presso il Deco Hotel.

I nomi dell’industria che conta si alterneranno a professionisti, giornalisti, accademici, rappresentanti delle istituzioni e delle associazioni di categoria.
La grande attenzione sulle sinergie tra protagonisti della realtà economica del Paese si concretizza in tre giorni di incontri, confronti, approfondimenti e momenti formativi il cui tema sarà la società, l’economia, il valore dei territori.

Hashtag di riferimento #GlocalForum2018

Programma completo GLOCAL ECONOMIC FORUM ESG89 : www.cuoreeconomico.it

L’articolo Glocal Economic Forum ESG89 – Perugia 2018: a Foligno, a un mese dal via, i nomi e i numeri del più grande incontro economico del Centro Italia proviene da CUORECONOMICO.

Source: MEDIAPRESS CE
Glocal Economic Forum ESG89 – Perugia 2018: a Foligno, a un mese dal via, i nomi e i numeri del più grande incontro economico del Centro Italia

Coldiretti Umbria: secondo mandato per Albano Agabiti

Gen 01, 1970

 

Il presidente di Coldiretti Umbria, Albano Agabiti, proseguirà il suo mandato per altri cinque anni.

«L’agricoltura, presidio del territorio e della biodiversità, può e deve rappresentare sempre di più un volano di sviluppo per tutto il sistema economico regionale», ha così commentato l’imprenditore, titolare dell’azienda di Amelia Agricoltura Progresso, dopo l’esito della votazione del consiglio.

Agabiti avrà modo di intervenire durante il Glocal Economic Forum ESG89 – Perugia 2018 dell’11, 12 e 13 ottobre, figurando tra gli Speaker invitati.

Eletti anche i nuovi presidenti di Coldiretti Umbria per le divisioni di Perugia, con Giampaolo Farchioni, e Terni, con Paolo Lanzi alla guida.

Coldiretti porterà le migliori imprese dell’agroalimentare ad esporre nella vetrina del Villaggio Coldiretti, il prossimo weekend.

L’articolo Coldiretti Umbria: secondo mandato per Albano Agabiti proviene da CUORECONOMICO.

Source: MEDIAPRESS CE
Coldiretti Umbria: secondo mandato per Albano Agabiti

Marche declassate dall’UE a regione in transizione

Gen 01, 1970

Istituto Adriano Olivetti: Marche declassate dall’UE a regione in transizione, arriveranno più fondi

Lo annuncia Pietro Marcolini (Istao) nel corso della presentazione della terza edizione di “#Marcheuropa”, sottolineando l’opportunità di ricevere più fondi europei considerando che siamo alla vigilia della predisposizione dei bilanci dell’Ue per la programmazione 2021/2027.

Le motivazioni

Il declassamento da regione ordinaria a regione in transizione è dovuto al calo del PIL pro capite dei marchigiani che ora si attesta tra il 75% ed il 100% della media europea.

Il calo, oltre alle motivazioni dell’Unione Europea, riguarda anche il PIL delle Marche, unica regione in negativo del Centro Italia.

Le opportunità

Le opportunità non sono solo legate ai contributi europei, che per le Marche aumenteranno indicativamente dal 10% al 20% (per l’Italia circa il 6%).

Sta aumentando la consapevolezza dei protagonisti dell’economia reale delle Marche, sempre più consci della necessità di creare sinergie per uscire da una crisi superabile solo con strategie e strumenti adeguati.

Anche di questo si parlerà al Glocal Economic Forum ESG89 – Perugia 2018, il bilaterale Umbria-Marche che si terrà dall’11 al 13 ottobre.

Per maggiori informazioni sul Glocal Economic Forum ESG89 – Perugia 2018 è possibile contattare la segreteria organizzativa e seguire l’hashtag #GlocalForum2018 sui social media.

 

Glocal Economic Forum ESG89 – Perugia 2018

11 ottobre, ore 09.30 – 13.00

Forum Inaugurale: La società, l’economia, il valore dei territori

11 ottobre, ore 14.30 – 18.00

Forum Economia: L’Umbria dei territori, le Marche, l’Italia

12 ottobre, ore 09.30 – 13.00

Forum Approfondimento: ANNUARIO ECONOMICO Umbria e Marche (a cura di ESG89 Group)

12 ottobre, ore 14.30 – 18.00

Forum Economia: Umbria e Marche, opportunità per lo sviluppo del territorio

13 ottobre, ore 09.30 – 13.00

Forum Turismo, Arte e Cultura: il territorio come vero brand – infrastrutture e strategie di marketing

 

 

 

 

 

L’articolo Marche declassate dall’UE a regione in transizione proviene da CUORECONOMICO.

Source: MEDIAPRESS CE
Marche declassate dall’UE a regione in transizione

Eurovo sostiene il Banco Alimentare a causa dal Covid-19

Gen 01, 1970

Federico Lionello ’La nostra collaborazione non nasce oggi, ha radici lontane
ma mai come in questo momento siamo orgogliosi di essere al loro fianco’

Gruppo Eurovo, leader europeo nella produzione di uova e ovo-prodotti, ha deciso di rispondere alla richiesta d’aiuto lanciata da Banco Alimentare e di sostenere la sua catena di solidarietà a livello nazionale con un’attenzione particolare alle regioni maggiormente colpite dall’emergenza Coronavirus. L’azienda ha, infatti, donato l’equivalente di oltre 1.500.000 uova in ovo-prodotti e uova in guscio per aiutare Banco Alimentare a garantire il diritto al cibo a tutte le famiglie in difficoltà e che lo sono ancor di più in questo momento di emergenza.

L’eccezionalità della sfida di Covid-19 e le attuali straordinarie misure di contenimento della diffusione del virus, infatti, stanno mettendo a dura prova l’attività della Rete Banco Alimentare. La distribuzione dei prodotti avverrà attraverso le tante Strutture Caritative convenzionate, attive nelle diverse regioni d’Italia. Tra le regioni raggiunte dall’operazione c’è anche l’Umbria.

Federico Lionello, Direttore Commerciale e Marketing di Eurovo

“Siamo molto motivati e determinati ad offrire a Banco Alimentare il nostro sostegno in questo momento particolarmente difficile per il nostro paese. Vogliamo innanzitutto aiutare l’associazione a mantenere operativa la catena di solidarietà che da anni offre un aiuto concreto ai più bisognosi. La nostra collaborazione non nasce oggi, ha radici lontane ma mai come in questo momento siamo orgogliosi di essere al loro fianco.” dichiara Federico Lionello, Direttore Commerciale e Marketing di Eurovo.

“Le uova e i prodotti a base di uova sono altamente nutrienti ed energetici, ricchi di proteine di alta qualità, vitamine e minerali e sono particolarmente indicati per tutti coloro che non riescono a seguire una dieta completa ed equilibrata o chi ha la necessità di recuperare energia dopo una malattia.” Conclude Federico Lionello.

L’articolo Eurovo sostiene il Banco Alimentare a causa dal Covid-19 proviene da CUORECONOMICO.

Source: MEDIAPRESS CE
Eurovo sostiene il Banco Alimentare a causa dal Covid-19

Leave a Comment