Chi sono i più ricchi di Umbria e Marche? Due imprenditori del fashion, una delle ‘F’ che fa grande il made in Italy nel mondo (fonte Forbes). E’ chiaro che si tratta di una ricchezza ‘virtuale e finanziaria’ perché basata perlopiù sulla capitalizzazione attuale di Borsa.
Cucinelli (5° nella classifica per fatturato in Umbria) e Della Valle (2° nella classifica per fatturato nelle Marche) risultano essere sempre più ricchi e sempre più in alto tra i ricchi del pianeta e anche in Italia. Il patrimonio personale di Brunello Cucinelli viene valutato quest’anno in 1,6 miliardi di dollari piazzandosi 24 esimo. Della Valle con 1,4 miliardi è invece 29esimo in Italia. In vetta si conferma la dinastia Ferrero (non quotata in Borsa) con Giovanni Ferrero a 22,4 miliardi!

La domanda viene spontanea: cosa fare con tutta questa massa di valore?
L’imprenditore ‘umanista’ Cucinelli e l’imprenditore che crede nella ‘Italian atmosphere’ Della Valle hanno le proprie aziende nel cuore di 2 regioni amabili e al contempo tutte da scoprire.
L’Umbria e le Marche sono la concreta testimonianza imprenditoriale del saper fare, della tempra caratteriale e della capacità di valorizzare il territorio. ESG89 Group ha da qualche anno intrapreso il percorso dell’analisi economica dei due territori per facilitarne la contaminazione interna ed esterna con gli operatori economici ed istituzionali italiani e internazionali. E vedere che nelle top 30 d’Italia insistono due imprenditori così rilevanti significa che è possibile creare i presupposti per un rinnovato sviluppo fondato anche sul ‘valore del territorio’.
A tal proposito da citare il The Best Economic Forum ESG89, prestigioso appuntamento ideato da ESG89 Group giunto alla nona edizione che presenterà, come di consueto, le analisi e gli approfondimenti sulle migliori performance imprenditoriali delle regioni di Umbria e Marche. Il 10 maggio 2019 sarà, infatti, il giorno dedicato alla conoscenza delle società più performanti invitate a confrontarsi in un contesto partecipativo aperto a tutti gli attori del panorama economico nazionale e internazionale. Il Forum si terrà a Fabriano presso il Resort Il Marchese del Grillo e si concentrerà su tre temi strategici:

1) Infrastrutture materiali e immateriali;
2) Importanza della sub-fornitura della meccanica e le strategie per offrire i propri talenti a livello globale;
3) Start-up e Best Companies, a confronto i nuovi imprenditori con quelli di successo per superare gli ostacoli dei primi anni di vita dell’impresa.

Ed inoltre, come asse portante della kermesse, il tema centrale del ‘territorio’ come asset vincente per gli imprenditori contemporanei.
Tradotto in numeri, ESG89 Group sta predisponendo una esclusiva giornata di lavori e dibattiti con 2 forum plenari (mattina e pomeriggio) e 4 workshop di approfondimento.

 

 

The Best Umbria e Marche in programma il 10 maggio 2019

(Fonte: IoConosco.it, IoValuto.it)___________________________________________________________________________________________________

Maggiori informazioni sull’ Annuario Economico Umbria-Marche 2019-2020

Programma 2019 Forum ESG89

L’articolo Cucinelli e Della Valle, ricche bandiere di due regioni ancora da scoprire proviene da CUORECONOMICO.

Source: MEDIAPRESS CE
Cucinelli e Della Valle, ricche bandiere di due regioni ancora da scoprire

Simone Bressan alla guida della holding Sereni Orizzonti

Gen 01, 1970

Il gruppo è leader nella costruzione e gestione di residenze sanitarie per anziani: 85 strutture attive in Italia e un piano di investimenti da 180 milioni

Cambio al vertice di Sereni Orizzonti Holding, capofila del Gruppo dell’imprenditore friulano Massimo Blasoni, e che costruisce e gestisce residenze sanitarie per anziani in Italia. Sereni Orizzonti con i suoi 5.000 posti letto è uno dei leader del settore, una realtà in grande crescita con un consolidato di oltre 150 milioni di euro e uno sviluppo costantemente in doppia cifra nell’ultimo quinquennio.

A prendere le redini della Holding è Simone Bressan, 36 anni, già impegnato con incarichi al Ministero del Lavoro, direttore di un Centro Studi economico nazionale e da tempo nell’organico dirigenziale del Gruppo. Bressan è, infatti, entrato in Sereni Orizzonti nel 2006 e negli ultimi due anni ha guidato LifeCare, l’immobiliare di sviluppo del gruppo.

“Siamo impegnati – ha spiegato Bressan – con un rilevante piano di sviluppo che prevede la realizzazione di oltre 2.500 nuovi posti letto entro il 2020 con investimenti per 180 milioni di euro: un progetto ambizioso ma coerente con la domanda di posti letto e l’incremento dell’aspettativa di vita media” – ha dichiarato Bressan.

Il gruppo è oggi già presente con 85 residenze in Piemonte, Liguria, Lombardia, Veneto, Emilia Romagna, Toscana, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Sicilia e Sardegna.

L’articolo Simone Bressan alla guida della holding Sereni Orizzonti proviene da CUORECONOMICO.

Source: MEDIAPRESS CE
Simone Bressan alla guida della holding Sereni Orizzonti

Secondo Jetcost l’Italia è la destinazione preferita dagli italiani per trascorrere la Pasqua

Apr 04, 2019

Molti degli italiani che stanno pensando di viaggiare per questa Pasqua hanno optato per l’Italia. Infatti, 12 città italiane (Catania, Milano, Napoli, Palermo, Roma, Bologna, Torino, Lamezia Terme, Bari, Venezia, Cagliari e Brindisi) sono risultate tra le 25 più richieste dai viaggiatori per le imminenti festività (considerando il periodo tra il 19 e il 22 aprile 2019), utilizzando il potente motore di ricerca di voli e hotel www.jetcost.it. Chi preferisce viaggiare all’estero, invece, ha scelto le grandi capitali europee come Londra, Amsterdam, Parigi, Lisbona, Madrid, Budapest e Berlino. (Consulta IoValuto per avere il report aziendale completo di qualsiasi società italiana).

Non meraviglia affatto che le città italiane siano tra le destinazioni preferite al mondo per trascorrere le vacanze di Pasqua. Oltre all’offerta culturale, ai divertimenti e all’ottima gastronomia, danno la possibilità di fare shopping di qualità e di godere del mare e delle spiagge già con i primi caldi; per questo le mete nazionali sono le destinazioni perfette per le partenze in famiglia o con gli amici ed è normale che gli italiani preferiscano non allontanarsi troppo e godere di queste bellezze in questo periodo dell’anno.

Jetcost.it analizza regolarmente le ricerche effettuate attraverso il proprio sito web, in modo da ottenere dati molto affidabili quando si tratta di ricerche reali e non di sondaggi. I dati analizzati dalle ricerche sulla Pasqua hanno evidenziato che ai primi quindici posti, oltre alle città italiane come Catania (primo posto), Milano (terzo), Napoli (sesto), Palermo (settimo), Roma (ottavo), Bologna (decimo), Torino (12esimo), Lamezia Terme (14esimo), Bari (15esimo), Venezia (19esimo), Cagliari (21esimo) e Brindisi (22esimo), ci sono le capitali europee come Londra (secondo posto), Amsterdam (quarto), Parigi (nono), Lisbona (11esimo), Madrid (13esimo), Budapest (23esimo) e Berlino (25esimo).

Experiencing FOOD & PET in programma il 18 aprile 2019

The Best Umbria e Marche in programma il 10 maggio 2019

(Fonte: IoConosco.it, IoValuto.it)
__________________________________________________________________________________________________

Maggiori informazioni sull’ Annuario Economico Umbria-Marche 2019-2020

Programma 2019 Forum ESG89

L’articolo Secondo Jetcost l’Italia è la destinazione preferita dagli italiani per trascorrere la Pasqua proviene da CUORECONOMICO.

Source: MEDIAPRESS CE
Secondo Jetcost l’Italia è la destinazione preferita dagli italiani per trascorrere la Pasqua

“Pillole” Umbria-Marche #15_2019

Gen 01, 1970

Recanati: Severino Capodagli imprenditore dell’anno
E’ andato al fondatore della Valmex Group di Pesaro,Severino Capodagli, il premio “Imprenditore dell’anno” della terza edizione “Giuseppe Guzzini” .
Il premio è consegnato tutti gli anni dall’Unione cristiana imprenditori e dirigenti per incentivare una cultura d’impresa rispettosa dell’ambiente, una responsabilizzazione del lato umano dell’impresa ed un concetto di innovazione e sostenibilità ambientale.
“Siamo qui per commemorare Giuseppe, ma anche e soprattutto per assegnare questo premio. A nome della famiglia Guzzini e dell’ Ucid ringrazio tutte le autorità presenti” commenta Stelvio Lorenzetti, presidente dell’ Ucid Marche.
“Questo premio non è per me, ma per tutti i miei dipendenti, sia quelli presenti che quelli che non ci sono più, è grazie a loro che oggi la Valmex è una grande realtà. Ringrazio inoltre la mia famiglia che per tantissimi anni ha sopportato i miei impegni aziendali per il bene dell’azienda”   – commenta infine Severino Capodagli mentre, visibilmente emozionato, ricevere il premio.

 

Export settore alimentare: le Marche volano con un +13%
Secondo un’elaborazione di Coldiretti Marche sui dati Istat il settore agroalimentare marchigiano continua a crescere. Nei primi 3 mesi del 2019 superati i 90 milioni, con un incremento di oltre il 13% rispetto allo scorso periodo del 2018. La maggiore crescita è registrata nella provincia di Pesaro Urbino, con un incremento del 22% grazie soprattutto alle produzioni agricole. I prodotti più di punta sono il vino (+4%), olio extravergine di oliva (+17,4%), ortofrutta e pasta marchigiana (rispettivamente +21% e +18%).
“I nostri prodotti derivanti dall’agricoltura sono il vero traino dell’economia: i punti di forza che permettono un così importante export sono la qualità, la istintività ed un forte brand del Made in Italy. Dobbiamo impegnarci per far conoscere i nostri prodotti d’eccellenza per combattere il cibo estero che si spaccia per italiano” commenta Maria Letizia Gardoni, presidente Coldiretti Marche

 

Settore calzaturiero: è crisi profonda!
Se il settore agroalimentare, turistico e meccanica di precisione hanno un trend positivo, tutt’altra storia è per il settore calzaturiero: questo l’argomento principale dell’ incontro direttivo territoriale Confartigianato di Fermo.
“L’analisi sulla situazione economica della provincia di Fermo ci ha costretto a porci delle domande e degli obiettivi a medio-lungo termine. E’ per questo che ho indetto un incontro, per poter condividere idee e progettualizzare soluzioni concrete e realizzabili, ma tuttavia ambiziose” commenta Lorenzo Totò, nuovo Presidente Confartigianato di Fermo.
Il 2018 si è chiuso con un trend decisamente negativo ed il 2019 non sembra andare meglio. La provincia di Fermo ha infatti subito il maggior calo regionale a livello percentuale con un -1,7% equivalente a 1137 imprese.  Nei primi mesi del 2019 si registra già un saldo negativo di 59 aziende. Il 61% del calo è localizzato proprio nei 4 comuni del calzaturiero (Montegranaro, Porto Sant’Elpidio, Monte Urano e Sant’Elpidio a Mare). Questo evidenzia una profonda crisi del settore calzaturiero, che è stato invece per decenni il settore trainante.

 

Sisma e Fondi UE: piena legittimità per la promozione turistica delle zone colpite dal sisma
Il fondo complessivo è di 250 milioni di euro, 7,5 dei quali destinati alla promozione turistica

E’ pienamente legittima la delibera della Regione Marche che assegna risorse Ue non solo al recupero e miglioramento del patrimonio edilizio pubblico e privato danneggiato dal sisma, ma anche ad iniziative di valorizzazione turistica
Ciò è quanto stabilito dal Tribunale Amministrativo Regionale per le Marche.
“Dopo mesi di polemiche sui fondi europei dove abbiamo sempre dichiarato di aver usato parte di tali risorse come previsto e programmato dalla UE, finalmente la sentenza del Tar ci ha dato ragione: A fronte infatti di una dotazione complessiva di circa 250 milioni di euro destinati alla ricostruzione e prevenzione, 7,5 milioni sono destinati alle iniziative di promozione turistica.” – ha dichiarato, umile ma soddisfatto, il Presidente della Regione Marche.
Ora si potrà quindi continuare a lavorare uniti affinchè queste risorse possano continuare ad essere motore di sviluppo per il territorio.

L’articolo “Pillole” Umbria-Marche #15_2019 proviene da CUORECONOMICO.

Source: MEDIAPRESS CE
“Pillole” Umbria-Marche #15_2019

Leave a Comment