Casa Marche porta l’eccellenza marchigiana in Cina

Gen 10, 2018 by gef in  Uncategorized

Casa Marche inaugurata a Changsha nell’ambito del più grande parco tematico rivolto al turismo ed alle eccellenze produttive italiane in Cina

Changsha, capoluogo della provincia di Huan, ospita HB Italian Town, parco tematico dedicato a turismo ed eccellenze italiane tra le quali spicca Casa Marche.

Il parco è nato da Huayi Brothers Media Corporation (HB), il più importante gruppo cinese nel settore cinema, teatro, media ed intrattenimento.

La società dei fratelli Wang ha ricreato un borgo italiano includendo ristoranti, alberghi, cinema, teatri, negozi e riproduzioni di edifici storici; all’interno del borgo si trova Casa Marche, 360 metri quadrati per valorizzare le produzioni regionali con stime che prevedono un milione  e mezzo di visitatori entro il primo anno e 5 milioni entro il terzo.

Un’opportunità per le eccellenze territoriali marchigiane che punta a sviluppare il lusso declinato in tutte le sue forme: turismo, eventi e cultura, agroalimentare, artigianato e design, moda, pelletteria.

Ovviamente Casa Marche mira anche ad incrementare il già florido turismo cinese verso la regione.

Glocal Economic Forum ESG89 – Perugia 2018

Il locale che si fa globale, sfida raccolta dal Glocal Economic Forum ESG89 – Perugia 2018, bilaterale Umbria-Marche dall’11 al 13 ottobre.

Per maggiori informazioni sul Glocal Economic Forum ESG89 – Perugia 2018 è possibile contattare la segreteria organizzativa e seguire l’hashtag #GlocalForum2018 sui social media.

 Glocal Economic Forum ESG89 – Perugia 2018

11 ottobre, ore 09.30 – 13.00

Forum Inaugurale: La società, l’economia, il valore dei territori

11 ottobre, ore 14.30 – 18.00

Forum Economia: L’Umbria dei territori, le Marche, l’Italia

12 ottobre, ore 09.30 – 13.00

Forum Approfondimento: ANNUARIO ECONOMICO Umbria e Marche (a cura di ESG89 Group)

12 ottobre, ore 14.30 – 18.00

Forum Economia: Umbria e Marche, opportunità per lo sviluppo del territorio

13 ottobre, ore 09.30 – 13.00

Forum Turismo, Arte e Cultura: il territorio come vero brand – infrastrutture e strategie di marketing

 

L’articolo Casa Marche porta l’eccellenza marchigiana in Cina proviene da CUORECONOMICO.

Source: MEDIAPRESS CE
Casa Marche porta l’eccellenza marchigiana in Cina

Gruppo Clerici acquisisce il 100% di Prato Nobili. L’operazione segna garanzie occupazionali e di sviluppo per tutto il Centro Nord

Giu 01, 2020

(Alessandro Santini, Head of Corporate Advisory di Ceresio Investors)

Il Gruppo Clerici di Brescia, leader nazionale nel settore idraulico e di arredo bagno, ha acquisito il 100% del Gruppo ligure Prato Nobili, operante nello stesso settore.

“Questa giornata sancisce una ventata di ottimismo per lo sviluppo negli anni a venire”, ha detto l’AD del Gruppo Prato Nobili, Federico Azzurro: “siamo soddisfatti per il raggiungimento di un obiettivo così ambizioso in termini di compenetrazione del modello di business e futuribilità dell’insegna per gli anni a venire”.

Il Gruppo Clerici di Paolo Clerici, quartiere generale a Brescia, vanta un fatturato consolidato di circa 400 milioni di euro, oltre 70 punti vendita in tutto il Centro Nord, dal Trentino alle Marche, e oltre 1.200 dipendenti. L’operazione lancia un segnale di ottimismo in un momento particolarmente duro per le aziende.

A curare l’operazione da parte del venditore è Ceresio Investors. “Il settore retail è stato particolarmente colpito in questo periodo di lockdown e questa operazione risalta perché gli attori sono tutti italiani, in un momento orribile per la nostra economia e per il settore dell’M&A”, ha commentato Alessandro Santini, Head of Corporate Advisory di Ceresio Investors. Dall’altro lato, stessa soddisfazione espressa da Lyra Partners, Advisor che ha curato l’operazione per conto dell’acquirente guidata dall’AD Alessandro de Simone: “Un’operazione del tutto soddisfacente che integra due realtà importanti di settore”. Per gli aspetti fiscali sono intervenuti lo Studio Bolelli e associati per il venditore e lo Studio Paderno per il compratore.

L’articolo Gruppo Clerici acquisisce il 100% di Prato Nobili. L’operazione segna garanzie occupazionali e di sviluppo per tutto il Centro Nord proviene da CUORECONOMICO.

Source: MEDIAPRESS CE
Gruppo Clerici acquisisce il 100% di Prato Nobili. L’operazione segna garanzie occupazionali e di sviluppo per tutto il Centro Nord

Opposizioni di Governo, il tempo dei tatticismi è finito

Gen 01, 1970

Il Presidente del Consiglio ed il suo Governo hanno chiaramente dimostrato la loro assoluta incapacità a governare il nostro Paese.

Di fronte alla emergenza sanitaria hanno affrontato il problema in termini assolutamente inadeguati ed intollerabili.
Hanno distrutto l’economia del nostro Paese, hanno costretto i cittadini agli arresti domiciliari, hanno violentato la carta costituzionale.

Tale violazione è avvenuta, e sta avvenendo, in assenza di qualunque intervento degli Organi costituzionali.

Un silenzio di cui i responsabili dovranno assumersi le loro gravissime responsabilità. Il Presidente del Consiglio, con la connivenza dei suoi ministri e la colpevole acquiescenza dei partiti di maggioranza, ha umiliato il Parlamento cancellando la sua funzione fondamentale di massimo presidio della democrazia e della volontà del nostro Paese.

Il Presidente Conte, manifestando il suo disprezzo verso il Parlamento, continua ad emettere provvedimenti che non trovano alcuna legittimazione costituzionale ed alcun fondamento giuridico, instaurando di fatto un sistema autoritario che affonda e demolisce le libertà fondamentali dei cittadini. Oltretutto i provvedimenti adottati hanno avuto il tragico effetto di mettere alla fame milioni di famiglie, di umiliare milioni di cittadini improvvisamente privati del loro lavoro e della loro dignità.

Il Governo non ha infatti adottato provvedimenti in grado di garantire il minimo sostegno economico alle famiglie ed ha manifestato, attraverso le narcisistiche conferenze stampa, la inutilità delle sue roboanti annunciazioni, mai seguite da risultati concreti.
Gli sbandierati successi in Europa, le centinaia di miliardi in arrivo, la famosa potenza di fuoco economico e finanziario, si sono rivelati solo chiacchiere e propaganda.

Di fronte alle gravissime carenze di chi ci governa e di fronte alla incompetenza e superficialità di chi ha fatto della politica uno strumento di solo potere, non sono minori le responsabilità di Renzi e Zingaretti, del PD e di Italia Viva, che continuano a sostenere la politica distruttiva dei cinquestelle.
Il Popolo italiano non ne può più di questi piccoli uomini, capaci di gestire solo piccole questioni, ma certamente non i destini e le prospettive di un grande Paese come l’Italia. In questo quadro, le forze di opposizione devono intensificare, con forza e determinazione, la loro azione per provocare subito la caduta di questo Governo, lasciando alla deriva chi si prepara ad avere un posto a tavola con l’attuale maggioranza.

Il tempo dei tatticismi è finito da tempo. La situazione eccezionale richiede soluzioni immediate ed altrettanto eccezionali.
Il disagio sociale, la rabbia e la disperazione che si respirano in Italia potrebbero sfociare presto in gravi conflitti sociali che sarebbero esiziali per la tenuta del Paese.

Il Coordinatore Nazionale Progetto Italia
Massimo Baldini

L’articolo Opposizioni di Governo, il tempo dei tatticismi è finito proviene da CUORECONOMICO.

Source: MEDIAPRESS CE
Opposizioni di Governo, il tempo dei tatticismi è finito

Dal Maker Faire al Glocal ESG89 con le Startup di successo

Gen 01, 1970
ANCHE ESG89 AL MAKER FAIRE DI ROMA
INNOVAZIONE E TECNOLOGIA COME VOLANO PER LO SVILUPPO ECONOMICO DEL PAESE

Si è conclusa domenica la settima edizione di Maker Faire Rome – The European Edition, che ha trasformato Roma in un vero e proprio parco per l’innovazione.
Maker Faire è la più grande fiera internazionale incentrata sul mondo dell’innovazione tecnologica, invenzioni, creatività ed inventiva.
Ogni anno maker e appassionati di ogni età e background si incontrano per presentare i propri progetti e condividere le proprie conoscenze e scoperte.
Tutto è nato in California, a San Mateo nel 2006, neanche un anno dopo la pubblicazione del primo numero di “Make: Magazine”, la rivista di riferimento per tutti i #makers.

MAKER FAIRE ROME – THE EUROPEAN EDITION è stata organizzata dalla Camera di Commercio di Roma con l’obiettivo di favorire la diffusione della cultura dell’innovazione ed è la più grande Maker Faire al di fuori degli Stati Uniti.
ESG89 ha partecipato come portavoce del mondo imprenditoriale umbro scoprendo molte realtà che spaziano dalla circular economy alla robotica. Abbiamo incontrato il team di Weedea che ha sviluppato il sistema Secure Shelter, per il monitoraggio statico dei beni storici e applicabile anche alle infrastrutture, basato su sensori di accelerazione e l’elaborazione dei dati attraverso l’Intelligenza artificiale.
C’era anche Albicchiere, che nel 2018 ha vinto il premio come startup più innovativa del mondo nella categoria Home & Lifestyle, rivoluzionando il modo di bere vino. I fondatori Massimo Mearini e Diego Pepini hanno scelto di fare innovazione in un settore tradizionale come quello del vino riuscendo ad offrire un prodotto che consentisse di migliorare l’esperienza degli utenti durante l’acquisto e il consumo di vino.

Le Start-up di successo al GLOCAL ECONOMIC FORUM ESG89

Secondo il Ministro all’Istruzione Lorenzo Fioramonti, in visita a Maker Faire 2019, «Stiamo scoprendo nuovi modi di produrre ad alto contenuto tecnologico,lì dove ce n’è bisogno, in modo sostenibile, intelligente e creativo. L’obiettivo è anche un rilancio di un artigianato di nuova generazione per il quale qui in Italia possiamo essere pionieri nel mondo», spiega.

È forse questa la chiave di volta dal quale far ripartire l’economia del nostro paese?

I recenti dati del Ministero dello Sviluppo Economico parlano chiaro del resto: al termine del terzo trimestre 2019 si è registrata una ulteriore crescita delle startup innovative rispetto al trimestre precedente (+1.8%).
La crescita delle startup innovative genera un indotto positivo anche sotto il profilo occupazionale impiegando a fine giugno 14.584 persone – 213 persone in più rispetto a fine marzo 2019. Inoltre, rispetto alle altre nuove società di capitali, le startup innovative si contraddistinguono per compagini societarie più ampie – in media ogni startup ha 4.6 soci contro i 2.1 riscontrati tra le altre nuove imprese.
Analizzando gli indicatori economici e finanziari delle startup relativi al 2018 si registra un valore della produzione medio crescente rispetto all’anno precedente pari a 187.000 euro – questo dato rappresenta quello che l’impresa ha materialmente prodotto durante l’esercizio.
Un altro parametro da tenere in considerazione è la percentuale delle immobilizzazioni espresse in percentuale sull’attivo patrimoniale netto – anche qui le startup italiane presentano valori positivi a confronto con le nuove società di capitali. In questo trimestre il rapporto è pari al 23.8%, circa più di 6 volte superiore rispetto al rapporto medio registrato per le altre nuove società, pari al 3.6%. Infine, considerando indicatori di redditività come ROI e ROE in riferimento alle startup con utile, si registrano indici sensibilmente migliori rispetto a quelli fatti riportare dalle altre società di capitali. Oltre al ROE e al ROI, tra gli indici di redditività troviamo anche il valore aggiunto che di fatto esprime l’impatto di ogni startup sull’economia – per ogni euro di produzione le startup innovative in utile riescono a generare in media 38 centesimi di valore aggiunto rispetto ai 29 delle altre società.
Facendo una classifica per distribuzione e densità regionale sul numero di startup innovative nel terzo trimestre vediamo in vetta Lombardia, Lazio ed Emilia-Romagna e solo al sedicesimo posto l’Umbria con 196 startup pari all’1.85% sul totale nazionale. Non è un dato rassicurante se comparato alle principali regioni che trainano l’economia nazionale ma rappresenta comunque un segnale di cambiamento.

L’articolo Dal Maker Faire al Glocal ESG89 con le Startup di successo proviene da CUORECONOMICO.

Source: MEDIAPRESS CE
Dal Maker Faire al Glocal ESG89 con le Startup di successo

Leave a Comment